I difetti di allineamento

Condividi

I difetti di allineamento


Info e Contatti:

[ Sito: arcierielimi.altervista.org | Mail: arcierielimi.tp@gmail.com | Tel: 339 1978842 ]


I difetti di allineamento nel tiro con l'arco
I difetti di allineamento: cinema vs realtà

 

Gomito alla corda troppo basso

Il braccio alla corda deve essere alto come il naso, o più, se si vuole usare bene la BT (Back Tension).

 

 

Gomito alla corda troppo alto

Si verifica quando il gomito è così alto che il polso si deve piegare per mantenere la posizione, causando tensione e problemi di torsione sulla corda.
Il gomito deve essere naturalmente alto, non innaturalmente spinto all’insù: solleva in questo caso la spalla alla corda molto più della spalla all’arco, provocando tensione.
È anche difficile ripetere la stessa posizione in modo costante. Gomito alto è meglio di gomito basso, purché sia in una posizione naturale.

 


Gomito alla corda non in linea con la freccia

a) La punta del gomito è spinta in fuori rispetto ad una linea immaginaria che dal bersaglio passa lungo la freccia.
Al rilascio provoca un movimento della mano all’infuori, lontano dalla faccia, con conseguente torsione della corda.

b) L’opposto: gomito spinto all’indietro, verso la schiena dell’arciere.In questo caso movimento della mano all’interno con tensione e torsione della corda. Al rilascio la mano deve muoversi solo all’indietro.

 


I difetti di allineamento nel tiro con l'arco
Allineamento con arco compound

 

Polso della mano alla corda piegato

Si usa il polso e la muscolatura della mano per aprire l’arco anziché la BT (Back Tension); oppure si usa uno sgancio che richiede questa posizione; oppure si passa il pollice dietro il collo alla completa apertura. Si provoca torsione alla corda al rilascio (errori destra – sinistra).
Il polso deve essere diritto, ben aperto, rilassato. Idealmente le dita dovrebbero essere usate solo per tenere, se necessario, e l’apertura dovrebbe essere fatta solo coi muscoli della schiena che spostano il gomito all’indietro.

 


Posizione della mano all’arco col polso alto

Alcuni ritengono che sia questa la presa migliore, perché comporta un appoggio minore della mano sull’impugnatura.
Per l’autore, l’arciere medio non riesce a ripetere in modo costante nel tempo la questa posizione e ad esercitare sempre la stessa pressione sull’impugnatura. Alcuni campioni la usano, ma per adottarla occorre avere un polso molto forte ed un allenamento lungo e costante.
Poiché richiede l’uso di più muscoli, è facile mettere in tensione la mano, con conseguente mira non stabile.
Inoltre quando si è stanchi si tende a rilassare la posizione, con errori alto – basso.
Si raccomanda la posizione con polso basso, perché più facilmente ripetibile.

La pressione sull’impugnatura deve essere esercitata verso l’osso alla base del pollice, sul palmo della mano dalla parte della linea della vita verso il pollice; essa deve essere diretta in avanti, come estensione del radio (l’osso dell’avambraccio), non verso la gola fra pollice e indice.

 


Appoggio della mano all’arco sulla linea della vita

Nessun campione, salvo pochissime eccezioni, pone l’impugnatura sulla linea della vita del palmo della mano, perché ci sono muscoli diversi sui due lati di questa linea, e se l’impugnatura è interessata da tutti questi muscoli al rilascio si possono verificare molte situazioni di tensione e rilassamento, con effetti diversi, non costanti, sul tiro ( tensione dei 2 gruppi di muscoli, rilassamento dei 2 gruppi, tensione di un gruppo e rilassamento dell’altro e viceversa).
L’autore raccomanda di posizionare l’impugnatura sul palmo della mano dalla parte del pollice, con la mano ben rilassata.
Con la mano in questa posizione è anche meno facile che la corda colpisca l’avambraccio e che si impartisca una torsione all’arco.

 


I difetti di allineamento nel tiro con l'arco
Allineamento con arco nudo


Appoggio della mano all’arco troppo verso il pollice Insufficiente posizione della mano sull’impugnatura

Se si sposta l’impugnatura troppo sul pollice saranno le parti molli della mano (legamenti, muscoli) a trattenere l’arco.
Questo tipo di impugnatura è molto instabile, difficilmente ripetibile e causa torsione sull’arco, normalmente sulla destra.
Si raccomanda di posizionare l’impugnatura sul palmo della mano dalla parte del pollice,
con la mano ben rilassata.
Con la mano in questa posizione è anche meno facile che la corda colpisca l’avambraccio e che si impartisca una torsione all’arco.

 


Afferrare l’arco

a) Al rilascio. Causato generalmente dal fatto di eseguire il rilascio agendo con un colpo sul grilletto.

b) Dall’inizio. Ambedue i difetti provocano torsione dell’arco ed errori senza spiegazione. Vedi quanto detto in precedenza sull’argomento

 

 

Dita della mano all’arco allargate, distese ed in tensione

È un inutile tentativo di fare qualche cosa per evitare di afferrare l’arco.
È anche questo un modo di afferrare l’arco, a cui impartisce tensione, torsione e tremore, con mira non stabile.
Per correggere questi difetti tirare sul paglione nudo guardando la mano mentre si tira, continuando sino a che il difetto non è corretto.

 


I difetti di allineamento nel tiro con l'arco
Assenza completa di allineamento del sistema arco-arti-busto-testa

(Tratto da “Arco a prova di idiota” di Bernie Pellerite)

 


I principi fondamentali di allineamento



Info e Contatti:

[ Sito: arcierielimi.altervista.org | Mail: arcierielimi.tp@gmail.com | Tel: 339 1978842 ]


 

Condividi